07/09

Bagno senza piastrelle: 5 soluzioni di rivestimento alternative

Ammettiamolo, fino a pochi anni fa le piastrelle in bagno erano un must, almeno nei bagni domestici.

Poco a poco, però, l’estetica delle stanze da bagno ha assunto sempre maggiore importanza, e le possibilità di rivestimento (anche a basso budget) si sono moltiplicate. 

Quali sono allora le alternative per creare un bagno senza piastrelle? Scopriamole insieme!


Pareti bagno in resina

Rivestire le pareti del bagno con la resina consente di creare pareti dalla colorazione uniforme, piacevoli al tatto e resistenti all’umidità e alle muffe. I costi sono abbastanza contenuti e la posa risulta relativamente semplice. 

A tutto questo si aggiunge un vantaggio non indifferente: le pareti in resina, essendo prive di fughe, sono decisamente semplici da pulire!

Oggi le aziende specializzate propongono una grande varietà di colorazioni e texture per le resine murali: si va dalle “classiche” resine con resa liscia a quelle più ruvide e materiche, mentre i colori spaziano dai neutri (grigi, neri, bianchi e marroni) fino ai colori pastello e pop.

HD SURFACE - PROGETTO BAGNO CON RIVESTIMENTO IN RESINA


Pareti bagno in microcemento

Anche il microcemento si candida ad essere un’ottima alternativa per creare un bagno senza piastrelle.

In quanto a vantaggi, il microcemento risulta del tutto simile alla resina: è facile da stendere, resistente ed igienico. Entrambi questi materiali possono essere soggetti a crepe o piccoli danni nel corso del tempo, ma il restauro è semplice e meno costoso se comparato ad altri tipi di rivestimento.

HD SURFACE - RIVESTIMENTO IN MICROCEMENTO PER LO SHOWROOM ANTONIO LUPI


Pareti bagno con rivestimento in terre naturali

La crescente sensibilità ambientale e green ha portato anche il settore dell’arredo bagno a riscoprire (e reinventare) gli antichi metodi di rivestimento a base di terre e materiali naturali, proponendo soluzioni molto interessanti dal punto di vista estetico.

Qualche esempio?

La collezione Alchimie di HD Surface, che comprende rivestimenti a base di polveri di metallo o pietre laviche e leganti a base d’acqua. Le superfici che ne risultano hanno texture luminose e sorprendenti, e richiamano lo scintillio del metallo o i colori della terra: il nero dei vulcani, il rosso lapillo, il verde zolfo e il marrone bruciato.

HD SURFACE - RIVESTIMENTO LINEA ALCHIMIE


O, ancora, le soluzioni in terra cruda di Matteo Brioni, basate su impasti di argille e aggregati naturali, che riprendono e rendono contemporanee soluzioni di rivestimento naturali e sostenibili le cui origini si perdono nella notte dei tempi.

RIVESTIMENTO IN TERRA CRUDA MATTEO BRIONI


Pareti bagno in legno

Se sogni un bagno domestico che sembri una SPA, il legno è sicuramente adatto a te. 

Oggi il legno viene lavorato con appositi trattamenti impermeabilizzanti che lo rendono perfetto anche per le zone umide come il bagno e la cucina. Esistono inoltre tipologie di legno che sono naturalmente idrorepellenti, primo tra tutti il teak.




Pareti bagno con carta da parati

Desideri un bagno senza piastrelle che lasci i tuoi ospiti a bocca aperta? Sicuramente devi considerare la carta da parati.

Anche in questo caso l’umidità non è un problema: sono ormai moltissime le aziende che propongono soluzioni impermeabilizzate e idrorepellenti. 

In quanto alla decorazione, la scelta è praticamente infinita. Se però vuoi approfondire, dai un’occhiata a questo articolo: Carta da parati in bagno? Si può fare!

 CARTA DA PARATI INKIOSTRO BIANCO

 

< precedente
Carta da parati in bagno? Si può fare!
successivo>
Bagno senza piastrelle: 5 soluzioni di rivestimento alternative