11/06

Come arredare il bagno in stile minimal

Arredare un bagno in stile minimal richiede un perfetto equilibrio tra estetica, semplicità e funzionalità. Il principio chiave del design minimalista è infatti quello del less is more: ogni elemento deve essere scelto con cura per creare un ambiente armonioso e rilassante, con un’estetica chiara e pulita.

In questo articolo ti forniremo alcuni suggerimenti pratici su come ottenere un arredamento minimal per il tuo bagno prestando attenzione a linee, colori e dettagli.

 

Design minimal per il bagno: le caratteristiche

Sobrietà, essenzialità e funzionalità sono i caratteri fondamentali di un bagno in stile minimalista. Per ottenere l’effetto minimal sarà dunque necessario puntare su arredi dalle linee pulite e rivestimenti eleganti. Sono invece da evitare gli elementi troppo vistosi e ridurre le decorazioni, in modo che il risultato finale comunichi un’idea di rigore e misura. 

Bisogna stare attenti a non esagerare: quando si cerca di arredare il bagno in modo minimale, il rischio maggiore che si corre  è quello di ottenere un ambiente troppo “freddo” e poco invitante. Per scongiurare questo pericolo, il segreto è focalizzarsi sui dettagli. Accessori particolari e guizzi di colore spiccano particolarmente in un ambiente stilisticamente sobrio, conferendo personalità alla sala da bagno.


 

I colori del bagno minimal

Colori neutri e cromie uniformi per pareti e pavimenti sono i più indicati per un arredo bagno minimale. Spazio dunque all’eleganza senza tempo del bianco, dei grigi, del tortora e dei marroni neutrali, ma non è necessario limitarsi a queste palette. 

In generale, le tonalità fredde sono da preferire, perché i colori caldi creano immediatamente un’impressione di vicinanza visiva che contrasta con l’algida raffinatezza del design minimalista. 

Anche il total black può essere una buona soluzione per il bagno minimal, purché si riesca ad illuminare bene l’ambiente e creare profondità.

Ti potrebbe interessare il nostro articolo: “Il fascino discreto del bagno nero” 

Soprattutto se opti per un bagno monocromatico, ad esempio totalmente bianco, prendi in considerazione l’idea di inserire qualche minimo elemento di colore per vivacizzare l’ambiente. Pochi dettagli bastano infatti a rendere il bagno immediatamente più vivace e accogliente.

bagno minimal verona acuapazza
Acquapazza - collezione Play with Matter

 

Pavimenti e rivestimenti per il bagno minimal

Gres porcellanato, marmo e pietra sono ottime soluzioni per questo tipo di arredo. Scegli però piastrelle o lastre di grande formato: le fughe vanno infatti ad aggiungere ulteriori “linee” da cui lo sguardo viene attratto, aumentando il peso visivo dei rivestimenti. 

Ottimi (perché omogenee e privi di fughe) sono anche i rivestimenti in resina e microcemento. 

rivestimenti bagno minimal verona refinRivestimento in gres - collezione Sublime di Refin


 

Mobili bagno minimalisti

Per il bagno minimal, mobili bagno dalle linee nette e squadrate sono in generale da preferire alle forme più morbide e tondeggianti.

Cerca inoltre di non esagerare con la quantità di mobilio, per non appesantire visivamente lo spazio bagno: less is more, ricordi? 

Meglio inoltre prevedere sia mobili chiusi (es. consolle) che soluzioni aperte (scaffali). Devi sempre pensare che il bagno è anche uno spazio vissuto: per mantenere l’ordine e la pulizia che permettono di apprezzare al meglio un arredo minimale, conviene prevedere anche degli spazi di storage dove riporre i prodotti per l’igiene personale e la cura del corpo.


minimal bagno agape
Agape - collezione Milano 2023



Vasche da bagno e docce per il bagno minimal

Sia la vasca da bagno che la doccia si possono integrare perfettamente in un bagno minimal, purché si presti attenzione alle linee e alle finiture.

Tra le vasche da bagno sono da preferire quelle più geometriche e dalle forme meno sinuose. Meglio inoltre se il colore della vasca non crea uno stacco forte con quello scelto per i rivestimenti di pavimenti e pareti.

Le docce che meglio si prestano a questo stile di arredo sono invece quelle che presentano vetri trasparenti e profili minimali, in modo che possano quasi “sparire” nello spazio. Le docce walk-in a filo pavimento sono, in questo senso, l’opzione più indicata, in quanto si uniformano completamente con i rivestimenti, senza creare stacchi di nessun tipo.


 

Sanitari e rubinetteria minimalisti

Anche per i sanitari valgono le stesse raccomandazioni fatte per vasche e doccia: sono preferibili le opzioni più squadrate o leggermente ondeggianti, e la tonalità scelta deve essere quanto più possibile vicina a quella dei rivestimenti. 

Per la rubinetteria meglio puntare su linee pulite e finiture opache. La scelta della cromia non è però scontata: se il bagno è monocromatico, potresti ad esempio creare un contrasto interessante optando per un colore che attiri l’attenzione!

bagno minimal verona gsiGSI - collezione Nubes

 

Come rendere interessante un bagno minimal?

In un bagno sobrio e pulito come quello minimal, gli accessori diventano un elemento essenziale, su cui lo sguardo si focalizza immediatamente.

Presta molto attenzione, dunque, ai dettagli: una pianta in vaso, un set portasapone  o uno specchio particolare possono essere la chiave per rendere il bagno interessante e non noioso.

Un’altra strategia che potresti adottare è giocare con le variazioni. Se nel bagno dominano le linee rette, uno specchio o una vasca con forme più tondeggianti e sinuose possono spezzare la monotonia, creando un effetto complessivo più accattivante!

laufen bagno minimalLaufen - collezione Val

 

Arredare un bagno in stile minimal a Verona

Vieni a trovarci nel nostro showroom: i nostri esperti sono a tua disposizione per darti suggerimenti d’arredo e proporti le migliori soluzioni per rivestimenti, sanitari e mobili bagno!




 

< precedente
Piatti doccia: dettagli che fanno la differenza
successivo>
Come arredare il bagno in stile minimal